News ed eventi sportivi

RESOCONTO GIRO DEL GRIULI E ASTICO BRENTA

Pubblicato il: 10.09.2014

 

 

Resoconto ultime gare

 

Lunga ed impegnativa trasferta per la Vejus Tmf Cicli Magnum   impegnata nel 51° Giro Internazionale del Friuli Venezia Giulia, e poi nella 90° Astico Brenta.

La corsa a tappe friuliana è stata come nelle previsioni di altissimo livello, nel complesso soddisfacente prova dei ragazzi diretti da Donato Polvere, autori già nelle cronosquadre d'apertura di una prestazione degna di merito. C'è da dire che la seconda semitappa della prima giornata ha condizionato l'esito d tutta la gara, in quanto è arrivata una fuga con quasi quattro minuti di vantaggio sul gruppo, due dei fuggitivi infatti Antonini (Marchiol) e Whoerer (Tirol cycling) si sono classificati rispettivamente al primo e secondo posto della classifica generale finale dopo cinque tappe, classifica evidentemente determinata dall'esito della seconda semitappa.

Per questo motivo essendo di fatto già da subito pregiudicato l'esito finale la squadra ha deciso di puntare sul giovane Gennaro Giustino preferendo lasciare tranquillo Mrozek, permettendogli di rifinire la condizione in vista del suo imminente debutto fra i professionisti.

 

 

Giustino non ha deluso le aspettative compiendo un'ottima prova, lottando sempre con i migliori, da segnalare il suo ottimo quarto posto nella tappa con l'arrivo in salita a Castelmonte ed il dodicesimo piazzamento nella graduatoria generale finale. Anche Di Carlo e De Gioia hanno portato termine la corsa a tappe.

Concluso il Friuli, dopo un giorno di riposo, la Vejus ha partecipato alla 90 edizione della Astico Brenta, 135 gli atleti che si sono presentati ai nastri di partenza della classica berica lunga ben 186 chilometri. La gara che ha fatto registrare numerosi tentativi di allungo sin dai primissimi chilometri. Un gruppo folto, disposto in lunga fila indiana, quello che ha risalito l'intera Valsugana e si è selezionato sulle rampe del Passo della Frica, dove passavano in testa in tre fra cui il nostro Giustino.

L'azione più interessante ha preso il largo sulla Rosina; a fare la differenza è stato un drappello composto da 13 atleti. A tentare la sorte sono stati: Marcin Mrozek e Gennaro Giustino, Alberto Cecchin, Andrea Vaccher e Simone Antonini (Marchiol), Mirco Maestri (General Store), Antonio Merolese e Alfredo Balloni (Nankang Fondriest), Gennaro Giustino e Marcin Mrozek (Vejus), Enrico Salvador (Zalf), Matteo Spreafico e Davide Ballerini (Team Idea 2010), Lorenzo Rota (Mg KVis) e Andrea Barbetta (Sc Cene). Dietro il gruppo era potentemente tirato dalla Zalf e dopo alcuni chilometri riusciva a chiudere, in quell'istante, eravamo ai meno 20, partiva in contropiede Mrozek. Il polacco era autore di un generoso assolo, con il gruppo sempre tirato dalla Zalf a cui si susseguiva la General Store, l'inseguimento purtroppo si compiva a meno di due chilometri dall'arrivo.

 

 

Il gruppo presentava compatto all'ultima curva, la vittoria andava Alberto Cecchin (Marchiol) rimane la coraggiosa e brillante prova di Mrozek, in una delle più belle e combattute edizioni dell'Astico-Brenta

Ora qualche giorno di riposo attivo e poi la settima prossima Marcin Mrozek debutterà fra i professionisti al Trittico Lombardo con l'Androni Venezuela, nel frattempo la Vejus sarà impegnata nelle Marche ed in Veneto.

 

 

RESOCONTO GIRO DEL GRIULI E ASTICO BRENTA